Nonostante il lavello della cucina sia sempre a contatto con acqua e sapone, e anche se solitamente i residui di cibo finiscono nel lavello, questo non è sufficiente per mantenerlo davvero pulito e brillante. Se l’acqua in casa è molto calcarea o se trascuriamo di pulire la ciotola, lo sporco ci farà devastazione. E nonostante tutta la buona volontà del mondo, una spugna o un panno umido non elimineranno alcune macchie ostinate.

Come pulire un lavello in acciaio inox?

Una vera alternativa al problema? L’uso dell’aceto bianco.

Quindi ecco un metodo semplice che spieghiamo di seguito per semplificarti la vita.

aceto bianco-1

Aceto – Fonte: spm

Ingredienti per pulire il lavandino

  • aceto bianco
  • Sapone liquido per piatti
  • Bicarbonato di sodio
  • Uno spazzolino
  • Una piccola spugna
  • Carta assorbente
  • Uno o due panni in microfibra
lavello in acciaio inox

Lavello in acciaio inox – Fonte: spm

Preparazione della ricetta per lucidare il lavandino

Sciacquare accuratamente il lavello da preparare,  rimuovendo eventuali residui di cibo presenti o qualsiasi altro sporco.

Mentre le pareti sono ancora umide, cospargetele con un velo di bicarbonato di sodio, quindi strofinatele con le mani (indossando dei guanti) per creare una pasta che avrà una leggera azione abrasiva sulla superficie. Lavorare in questo modo su tutto il lavandino, quindi risciacquare abbondantemente.

Copri l’intero lavandino con fogli di carta assorbente, come se stessi foderando la vasca, quindi immergili bene nell’aceto. È più conveniente farlo mettendo l’aceto in un contenitore spray. Puoi anche versare l’aceto in una ciotola, immergervi la carta e strizzarla un po’ prima di metterla nel lavandino.

Lasciare in posa per 20 minuti.

Sciacquate il tutto con poca acqua calda in cui avrete sciolto pochissimo sapone.

La stessa soluzione (acqua e sapone) può essere utilizzata per pulire il rubinetto, utilizzando uno spazzolino da denti. Se invece sono presenti tracce di calcare, sarà necessario lasciare agire anche l’aceto, e sarà più pratico farlo coprendo il rubinetto con fogli di carta imbevuti.

Dopo il risciacquo, strofinare con un panno in microfibra asciutto per asciugare e lucidare.

È un metodo semplice ed economico che vale la pena provare in modo da non dover strofinare per molto tempo. Sentirai subito la differenza!